Cautare
 
 

Rezultate pe:
 

 


Rechercher Cautare avansata

Cuvinte-cheie

Ultimele subiecte
»  Despre Romani
Mier Aug 31, 2016 11:47 am Scris de Sergio

» ai dreptul sa fii platit pentru munca ta orice ar fi!!!
Mar Aug 30, 2016 2:44 pm Scris de Sergio

» Vizualizati primul subiect
Mar Aug 30, 2016 1:14 pm Scris de Sergio

Decembrie 2017
LunMarMierJoiVinSamDum
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendar Calendar

Cei mai activi postatori ai lunii


Despre Romani

Vezi subiectul anterior Vezi subiectul urmator In jos

Despre Romani

Mesaj Scris de Sergio la data de Mier Aug 31, 2016 11:47 am

Messaggio per gli italiani e per tutti coloro che pensano male dei rumeni al di fuori del nostro paese, Romania.
La Romania è uno stato membro dell'Unione Europea e dell'ONU, situato nell'Europa centro-orientale, nell'area detta Europa Danubiana, attigua alla penisola balcanica.
Il romeno, al pari di altre lingue nazionali come l'italiano, il francese, lo spagnolo e il portoghese, è una lingua romanza o neolatina, rappresenta cioè il frutto dell'evoluzione del latino, nella fattispecie della lingua latina parlata in alcune aree dell'Europa sud-orientale.
L'etnia Rom, in Romania, è una minoranza nel paese con la sua lingua e la sua cultura. I Rom sono uno dei principali gruppi etnici della popolazione di lingua romaní (anche detta genericamente degli "zingari" o dei "gitani") originaria dell'India del nord. Anche se spesso viene generata una certa confusione, non c'è in realtà alcuna connessione, neppure etimologica, tra il nome Rom e il nome dello stato di Romania. Ma davanti a Dio siamo tutti uguali.
La Romania è un paese civile, con persone che lavorano duramente, a volte lasciando i loro figli nel paese d'origine perché lavorano sodo per ottenere più soldi.
Le ragazze rumene sono note per la loro bellezza. Ma quello che alcuni non sanno è che, più che bellezza, sono molto intelligenti e ben istruiti. Studiamo e non ci sposiamo a 16 anni come pensate. Nel mio paese, come in tutti i paesi liberi, abbiamo la libertà di scegliere il meglio per il futuro.
La Romania ha prodotto intellettuali di grande rilievo.
Quanti di voi avete pensato a un mondo senza questo paese, Romania?
Per iniziare, immaginatevi di scrivere tutta la vita solo con una matita. Non è molto comodo, vero? Se non lo sapevate, e certamente non lo sapevate, la penna è stata inventata dal professore rumeno Petrache Poenaru. La sua invenzione è stata brevettata dal Governo Francese nel mese di maggio 1827.
Lo scienziato e matematico Stefan Odobleja, il padre della cibernetica (credevate che è stata inventata in America o Inghilterra?)
Lo scultore di fama internazionale Constantin Brancusi, le cui opere sono esposte nei più famosi musei (es il Metropolitan di N.Y.)
Il più grande esperto mondiale di storia delle religioni Mircea Eliade, conosciuto, stimato, studiato e citato solo nel ristretto panorama settoriale di appartenenza.
Nicolae Paulescu, un fisiologo rumeno, ha inventato l'insulina.
Nadia Comaneci ha ricevuto il primo 10 nella storia della ginnastica a Montreal nel 1976.
Tu, quello che mi ascolti adesso. Come sarebbe il tuo viaggio senza il famoso biglietto d'aereo? Annoiante, vero? Henri Coanda è conosciuto come il padre del motore a reazione, costruito da egli stesso.
La Romania è uno dei pochi paesi dove il turista può ancora godere di un paesaggio incontaminato. Il turismo in Romania si concentra sopratutto sui meravigliosi paesaggi naturali e sulla sua ricca storia.
Attraversata dalle acque del Danubio, la Romania gode in uno scenario meraviglioso, che include le belle e boscose montagne, il litorale del Mar Nero, il delta del Danubio ( chiamato il paradiso dei birdwatcher), il quale è il più grande e il meglio conservato in Europa. Inoltre, le località rurali della Romania conservano ancora lo stile di vita originale, ricco di tradizioni.
La Romania possiede dei bei castelli come il Castello di Peles e di Pelisor, il castello di Rasnov, il castello di Corvinesti e il castello di Bran denominato Castello di Dracula, ma anche dei palazzi per esempio il Palazzo del Parlamento al secondo posto nel mondo come grandezza dopo al Pentagono degli Stati Uniti.
Tra gli edifici più spettacolari della Romania, veri e propri tesori dell'arte bizantina, immersi in un paesaggio circostante incantevole che gli valorizza ancora di più, troviamo i monasteri dipinti della Bucovina, dichiarati Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Il monastero di Voronet, il Monastero di Moldovita, il monastero di Sucevita, il monastero di Neamt, il monastero di Petru Voda.
Una volta a Maramures, ci si rende conto che qui il legno non è soltanto un materiale di costruzione, ma il modo in cui è utilizzato e valorizzato, ti fa pensare ad una cultura dove il legno sotto le mani degli artigiani prende un'anima, acquista una sua personalità.
La Romania è l'unico paese che ha un cimitero... allegro, dove il turista riceve una delle più belle lezioni di vita, ereditata dagli abitanti dai loro avi che consideravano la loro morte come un inizio, non una fine. La morte è accolta qui con l'allegria dei colori vivaci con cui sono dipinte le croci e con gli epitaffi satirici che descrivono la vita del defunto.
Adesso... Quando apro la tv, sento dei rumeni che hanno rubato, della rumena che ha partorito nel bagno pubblico, eccetera. "La rumena" e tutti con gli occhi spalancati sulla TV. Ma lasciò stare la TV, non m'importa. Io sono una persona onesta e devo pensare al fatto che gli altri mi vedono per come sono io in realtà, non per come descrive la stampa la comunità rumena. Provo solo tanta rabbia perché il razzismo non si ferma qui.
Vi dirò una cosa: quando parlate male dei rumeni ricordatevi anche le cose buone che fanno.
Signori e signore, vi farò io una domanda. Certo che non riceverò mai una risposta onesta perché è troppo difficile ammettere la verità. Ci sarà sempre qualcosa o qualcuno che avrà qualche esempio di quanto non valiamo niente. E la domanda è: Quanti di voi avete avuto una signora rumena in casa che ha accudito i vostri genitori, fratelli malati, che portava a scuola i vostri figli? Quanti di voi avete lavorato in cantiere con i rumeni a 40 euro al giorno perché lavorano bene e in più a pochi soldi? Quanti di voi vi siete trovati in ospedale i rumeni che pulivano, che vi portavano il bicchiere d'acqua? Quanti di voi vi siete trovati davanti al bar la rumena sorridente alla quale avete chiesto il caffè? E quanti di voi avete sfruttato i rumeni senza chiedervi se questi soffrono, se hanno una famiglia che li aspetta, se hanno bisogno di una parola di conforto? Ah, si, scusate. Le domande sono tante. Ma posso riunire tutto in una sola. Perché di questi rumeni che conoscete e che vi aiutano non parlate mai???
C'è bisogno che le cose vengano raccontate in TV come quelle che non ci fanno fama, o nei giornali che sputano lingue di fuoco sui rumeni.
Vorrei che quando dico che sono rumena, non chiamarmi zingara! No! Sono fiera di essere rumena, sono contenta di essere qui, in Italia e vorrei dire con tutto il mio cuore al mondo intero! Così sono i veri rumeni, non come vi raccontano loro distorcendo la realtà!
La Dichiarazione Universale dei diritti dell'uomo, nel primo articolo dice: Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione di coscienza e devono agire agli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.
Liberté, Egalité, Fraternité!
avatar
Sergio
Admin

Mesaje : 3
Puncte : 6
Data de inscriere : 30/08/2016
Varsta : 25
Localizare : Campiglia Marittima

Vezi profilul utilizatorului http://despreromani.amforum.net

Sus In jos

Vezi subiectul anterior Vezi subiectul urmator Sus


 
Permisiunile acestui forum:
Nu puteti raspunde la subiectele acestui forum